La frutta e la verdura non piace a tutti, molti cercano di mangiarne il meno possibile ed altri la eliminano completamente, se anche tu sei fra questi, devi sapere che se non mangi frutta e verdura, il tuo organismo ne risente, soprattutto a lungo termine.

Alcune conseguenze sono la carenza di sostanze nutritive, la possibilità di stitichezza causata dalla riduzione della massa fecale per scarso apporto di fibre e un aumento del peso corporeo, poiché il senso di sazietà che si prova mangiando questi alimenti viene a mancare.

È importante consumare diverse porzioni di frutta e verdura da distribuire durante il giorno, partendo dalla colazione, fino agli spuntini e ai pasti principali, ricordandosi di preferire la verdura a pranzo e cena e mangiare la frutta a metà mattina e metà pomeriggio.

Cosa succede non mangiando frutta

Ricche di nutrienti, vitamine e Sali minerali, la frutta e la verdura sono indispensabili per una dieta salutare e bilanciata, secondo l’OMS, l’Organizzazione Mondiale della Sanità, bisogna mangiarne dai 400 ai 600 grammi al giorno.

Alcuni studi epidemiologici hanno evidenziato che consumare in buone quantità frutta e verdura abbassa il rischio di malattie croniche, come quelle cardiovascolari, il diabete di tipo 2 e alcuni tipo di cancro come quello della faringe, dell’esofago, della bocca, dello stomaco e del polmone.

Cosa accade se non mangi frutta e verdura? Di seguito nove possibili conseguenze se decidi di eliminare questi alimenti dalla tua dieta giornaliera.

Indice

Carenza di vitamine

Frutta e verdura sono ricchissime di vitamine, un apporto limitato può provocare alcune malattie tra cui l’anemia, problemi alla vista ed emorragie.

Per questo motivo, bisogna mantenere un’alimentazione bilanciata, assumere almeno due porzioni di frutta al giorno e tre di verdura.

Invecchiamento precoce

Frutta e verdura hanno proprietà antiossidanti che contrastano l’azione dei radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento dell’organismo.

Mangiare le giuste dosi di frutta e verdura è un’ottima arma contro l’invecchiamento precoce, soprattutto in età avanzata, fase in cui può essere maggiormente utile.

Maggiori possibilità di diabete di tipo 2

Non mangiando frutta e verdura, si tende ad eccedere con quegli alimenti che hanno un’elevata densità calorica, aumentando il rischio di ammalarsi di diabete mellito di tipo 2, per cui si consiglia di non eliminarle dalla propria dieta.

Maggiori possibilità di diabete di tipo 2

Problemi di digestione

Per una regolare e normale attività intestinale sappiamo quanto sia importate assumere ogni giorno le adeguate quantità di fibre. La frutta e la verdura ne contengono in quantità, rinunciando a questi alimenti è molto più facile avere a che fare con problemi digestivi, stipsi, emorroidi e diverticolosi.

No products found.

Aumento di peso

Sia frutta che verdura hanno una densità calorica molto bassa, per cui se ne può consumare abbastanza limitando il rischio di mettere peso.

Inoltre, chi mangia questi alimenti tende ad abbandonare più facilmente cibo grasso e calorico, diminuendo il rischio di sovrappeso.

Aumento del rischio di tumori

Anche se non ci sono degli alimenti in particolare che siano in grado di proteggerci dal cancro, alcuni studi hanno dimostrato che una dieta ricca di alimenti vegetali possono aiutare a diminuire il rischio.

Questo è possibile grazie agli antiossidanti, alla vitamina E, alla vitamina C e ai carotenoidi, pigmenti organici che si trovano soprattutto nei vegetali a foglie verde e nella verdura di colore arancione, in grado di proteggere le cellule sane dall’attacco dei radicali liberi, limitando le probabilità di contrarre un tumore.

Pressione sanguigna più alta

Lo studio di Dietary Approaches to Stop Hypertension Study, ha evidenziato che un’alimentazione ricca di frutta e verdura, contribuisce a ridurre la pressione arteriosa, grazie alle alti percentuali di potassio, calcio, magnesio e il poco sodio.

Pressione sanguigna più alta

Maggiore probabilità di malattie cardiache

Stando ai risultati dell’Health Professionals Follow-Up Study, chi consuma più di otto porzioni di frutta e verdura al giorno, ha il 30% di rischio in meno di soffrire di infarto e ictus, rispetto a chi ne mangia meno di 2 porzioni. Inoltre, frutta e verdura non contengono colesterolo, per cui, mangiarle al posto di alimenti che li contengono, aiuta a ridurre ulteriormente il rischio di malattie cardiache.

Maggiore propensione alla depressione

Uno studio recente condotto dai ricercatori spagnoli ha scoperto che le persone che consumano maggiormente frutta e verdura hanno una minore probabilità di ammalarsi di depressione.

Maggiore propensione alla depressione

Non è chiaro come questi alimenti abbiano un effetto protettivo sulla salute mentale, ma una possibile spiegazione è collegata a una carenza di acido pantotenico e vitamina B6 presente nella frutta e nella verdura.

Conclusioni

È chiaro come il consumo di frutta e verdura sia importantissimo per la salute del nostro organismo, grazie alle tante sostanze nutritive presenti al loro interno è possibile prevenire alcune patologie e aiutare il sistema immunitario a proteggerci ulteriormente.

Non bisogna accedere nel consumare frutta e verdura, ma è assolutamente sconsigliato seguire una dieta priva di questi alimenti che, nel tempo, porterebbe a delle carenze nutrizionali anche molto gravi.

Le offerte del giorno
in OffertaBestseller No. 1
Oster Classic Frullatore, Potenza 600 W, 3 Velocità, Lama a...
Motore da 600 W a 3 velocità regolabili per una migliore gestione della miscelazione
109,90 EUR −36% 69,99 EUR
in OffertaBestseller No. 2
Braun MQ5035 Sauce Mixer a Immersione, Minipimer, 750 W, 0.6...
21 velocità: rotella per regolare la velocità con una sola mano; PowerBell Plus: design anti-schizzi per avere la cucina sempre pulita
85,00 EUR −35% 55,00 EUR